centro di neuropsicologia a foligno
SERVIZI OFFERTI
Progetti nelle scuole

Il Centro di neuropsicologia dell’età evolutiva DIALOGO organizza dei laboratori rivolti ai bambini della scuola dell’infanzia e della scuola primaria,

  • "STORIE PER IMPARARE"

Il laboratorio linguistico psicomotorio è un'attività pensata per favorire un armonico sviluppo nel bambino delle competenze di motricità globale e fine e nel linguaggio. Il progetto si articola in 9 incontri; in questo percorso è prevista una fase iniziale e finale in cui i bambini vengono sottoposti ad alcune prove per verificare il livello di sviluppo di ciascuno. Inoltre, alla fine del progetto è possibile richiedere un momento conclusivo di restituzione individuale con i genitori dei bambini.

  • " I SEGRETI DEL BOSCO"

Il progetto di un laboratorio sul pregrafismo nasce come proposta trasversale negli ambiti esperenziali del bambino; in particolare, le attività proposte sono volte allo sviluppo e al perfezionamento delle abilità che sono i prerequisiti alla scrittura, cioè la coordinazione oculo-manuale, l'orientamento spaziale e le competenze grafo-motorie. Questo percorso si pone vari obiettivi, che riguardano sia lo sviluppo del sé del bambino e delle competenze relazionali ed interattive, che l'ampliamento delle conoscenze derivanti dal corpo, dal movimento e dal linguaggio. Il percorso, che si sviluppa in 9 incontri, è basato sul racconto di una storia, narrata per episodi. Sono previsti due momenti valutativi, all’inizio ed alla fine del progetto, per analizzare le competenze dei bambini e monitorarne i progressi. Ogni incontro è strutturato e pensato con obiettivi specifici, legati al tipo di attività che verrà proposta ed è organizzato in diversi momenti: si inizia con il racconto, cui segue un'attività di gioco motorio, una rielaborazione verbale del vissuto corporeo e una rielaborazione grafica dell'esperienza vissuta.

  • "CORPO GIOCO E MOVIMENTO"

E’ un laboratorio di psicomotricità, basato sulla convinzione che attraverso l’azione il bambino si relaziona con il mondo, coglie la realtà esterna a lui e la fa propria. L’azione del bambino è azione corporalmente vissuta, è sperimentazione del corpo, è movimento, e si esprime attraverso il GIOCO. E’ presente una stretta relazione tra la motricità e le funzioni mentali; è possibile quindi ampliare il bagaglio di conoscenze, agendo sul corpo e sul movimento, facendo sperimentare al bambino, tramite il gioco, le potenzialità del corpo. La psicomotricità crea situazioni e stimoli motivanti, sfruttando tutte le possibilità comunicative (verbale, gestuale, iconografica, comportamentale) e permette al bambino di mettere in atto nuovi apprendimenti. Il percorso si articola in 9 incontri.

  • "LABORATORIO METAFONOLOGICO"

E un laboratorio logopedico rivolto ai bambini che frequentano l’ultimo anno della scuola dell’infanzia e si propone attraverso giochi di linguaggio e metafonologici di sviluppare le abilità prerequisite alla letto-scrittura. E’ articolato in 9 incontri comprensivi di una valutazione finale.

  • "PROGETTO CONTINUITA’: COME SI RACCONTANO LE STORIE”

L’idea di questo progetto nasce dalla consapevolezza di quanto siano importanti favole e racconti nella vita di ogni bambino per sviluppare fantasia, creatività, linguaggio, apprendimento e per i benefici sul piano relazionale ed affettivo: di conseguenza assume un ruolo decisivo anche il modo in cui vengono presentate. Con questa esperienza ci siamo prefissati l’obiettivo di avvicinare i bambini al mondo fantastico delle favole narrate oralmente, rendendoli non solo spettatori, ma anche autori e al tempo stesso attori delle loro favole. Il progetto prevede incontri rivolti ai bambini della scuola materna e della scuola primaria, alcuni separatamente e alcuni insieme. L’utilizzo del teatrino delle marionette, con una rappresentazione iniziale, permetterà di avvicinare i bambini ad un mondo, per loro nuovo, e ad un modo di raccontare storie entusiasmante e diverso da ciò cui sono abituati, cioè la televisione. Il percorso li porterà a sperimentare l’evoluzione dell’immagine da statica a dinamica, e quindi la creazione del cartone animato, e a sperimentarsi costruttori di burattini ed attori di una storia.

  • "FIABE ED EMOZIONI: laboratorio espressivo per bambini"

Dalla nostra esperienza maturata nell’ambito dell’età evolutiva, è emersa la consapevolezza di quanto la capacità di riconoscimento e gestione delle proprie emozioni sia collegata allo sviluppo del Sé, alle relazioni con gli altri e al raggiungimento di buoni risultati scolastici. La fiaba è un mezzo affascinante e particolarmente efficace per guidare il bambino alla scoperta del proprio mondo interiore, perché opera tramite canali di comunicazione che vanno oltre quello verbale, ancora poco sviluppato in tenera età (soprattutto a un livello astratto come quello delle emozioni). la fiaba, infatti, permette di affrontare meglio la realtà, perché il bambino può elaborare dolori e paure e può trovare vie per esternare i propri sentimenti. Attraverso le avventure raccontate, i bambini vivono le loro paure, le loro emozioni, i loro desideri irrealizzati. Le fiabe hanno sempre un lieto fine: i malvagi vengono puniti e il bene trionfa sul male. E’ questo un elemento rassicurante che permette loro di apprendere come tutti i momenti di difficoltà possano essere superati. Il percorso, rivolto a bambini della scuola primaria, si articola in tre incontri con i bambini, e un incontro preliminare con insegnanti e genitori di presentazione del laboratorio.